Viaggi

Camargue in camper: natura selvaggia e anima gitana

04 Apr 2019

 

La Camargue è una zona lagunare nel sud della Francia che suscita sempre un fascino inspiegabile. Forse perché metà del territorio è un parco naturale che si estende intorno al Rodano, ma forse anche per la varietà dei villaggi, la gente ospitale, l’ influenza gitana.    Ma sicuramente anche per le sue tradizioni popolari ancora molto forti, come l’ Abrivado e la festa gitana che si tiene a fine maggio.    E non dimentichiamo gli allevamenti di tori e cavalli liberi nei grandi campi , o i fenicotteri rosa nelle saline !!

Insomma un panorama così vario e ricco, che ogni giorno dipinge un quadro diverso e indimenticabile !!

Continuerei il percorso da dove siamo rimasti con gli altri articoli sulla Costa Azzurra, quindi dopo Cassis, superando Marsiglia e rimanendo sulla costa, ecco che possiamo fare una deviazione e scendere sempre lungo la D9 fino a CARRO, un bel paesino di pescatori con una area sosta fronte mare, mercatino del pesce tutte le mattine.       Ha una sua piccola spiaggia, ma se volete una spiaggia più grande proseguite di poco, magari in bici o con lo scooter sino a Couronne Plage.   In agosto sicuramente molto affollata sia l’ area che la zona.

CARRO – Quai Jean Vérandy – Area sosta a pagamento con servizi gratuiti  -Fronte mare spesso ventoso- in estate molto affollata – arrivo ogni giorno di pesce fresco al porticciolo –  Gps 43°19’45.5″N 5°02’25.8″E

MARTIGUES è un delizioso chiamato la Venezia della Provenza e si affaccia sulle rive dell’Etang de Berre.    Il colpo d’ occhio arrivando colpisce, con il Canale di Caronte che collega al mare, i ponti e  l’Isola Brescon, antico porticciolo di pesca di Martigues con le caratteristiche case colorate affacciate su un canale interno, quello di Sant Sebastien. 

 

Tutti gli anni a settembre vi invita a scoprire “Les Flâneries au Miroir”, più di 160 persone in costume, simbolo dell’arte e della bellezza veneziana, provenienti dalla Francia e dell’Europa.

Purtroppo non ci sono aree o campeggi – bisogna cercare qualche parcheggio tra quelli delle auto nei viali  o vicino al porto.  Oppure dall’ area sosta di Carro c’ è bus di linea (si arriva in 20 minuti) Superiamo Port de Bouc e Fos sur Mer per andare su una bellissima spiaggia a PORT SAINT LOUIS, Plage de Napoleon.  Il camper è direttamente sulla spiaggia e alla sera negli stagni circostanti potrete ammirare cigni e fenicotteri rosa……cosa volere di più!!!   Gps 43°21’11.5″N 4°52’43.3″E

Questa è una spiaggia dove i camper nonostante in realtà ci sia un cartello con divieto sono assolutamente tollerati; luglio-agosto si paga 3,50 euro al giorno per parcheggiare. Attenzione per la notte meglio indietreggiare pare che, anche se raramente, a volte il mare potrebbe di colpo risalire e inondare la spiaggia.

Noi per la sera ci siamo spostati in un parcheggio a Port Saint Louis lungo il Rodano dove abbiamo trovato altri camper , ma pare non sia aperto tutto l ‘ anno quindi dovete verificare. Gps 43°23’00.6″N 4°48’25.7″E

Altrimenti AREA SOSTA a pagamento del circuito Pass’ Etapes con propria carta prepagata – euro 8,40-9,60 – servizi gratuiti – Quai de la Suisse 1233,  Port St. Louis du Rhone- al porto lungo la zona industriale sul Rodano – centro a 1 km -no ombra  – 43°23’03.4″N 4°49’08.8″E

Da qui per giungere nel cuore della Camarguepotete. per attraversare il Rodano, prendere il BAC DE BARCARIN ( il costo camper è di 10 euro) scendendo a SALIN DE GIRAUD.

Altrimenti bisogna fare tutto il giro passando da ARLES.

Da Salin de Giraud se volete trovare il paradiso proseguite verso il mare per una quindicina di km costeggiando le saline sino a la PLAGE DE PIEMANSON.  Gps 43°21’02.0″N 4°47’01.1″E

Qua vi trovate su una distesa di sabbia infinita, in assoluta libertà (il tutto fino al 2016), circondati dalla natura, dove potrete godere di magnifici tramonti e dei fenicotteri che alla sera si posano negli acquitrini circostanti.   Quanto ci è sempre piaciuto questo luogo!!

Dovete sapere che sino all’ estate 2015 era possibile sostare col camper direttamente sulla spiaggia nella zona di sabbia battuta; purtroppo l’ abuso fatto dagli abitanti che posizionavano da aprile a fine settembre roulotte e casupole in legno devastando il panorama, ha fatto sì che fossero presi dei provvedimenti in merito, per cui dall’ estate 2016 si può godere sempre della spiaggia, ma i mezzi devono restarne fuori, in un parcheggio adibito a loro…..ma NON è PIU’ POSSIBILE RESTARE LA NOTTE .

Per la notte bisogna fare 11 km e tornare a Saline de Giraud dove c’ è un’ area sosta e poi hanno creato un parcheggio gratuito.      Dall’ estate 2018 ecco nascere anche un campeggio sempre vicino al paese.   In ogni caso è un posto così magico che vi consiglio almeno una sosta ……anche se dovete fare attenzione che ogni tanto soffia il Mistral e quando arriva soffia veramente forte.

AREA SOSTA gratuita –  Rue de la Bouvine, Salin de Giraud –  servizi (per acqua gettoni a la Mairie oppure ufficio di tabac Jean-Michel Linard in Boulevard de la Gare 25) – poco più di dieci posti – Gps 43°24’44.8″N 4°43’51.9″E

NUOVO PARCHEGGIO riservato ai camper – Boulevard des Arenes,  Salin de Giraud – gratuito – centro a 1 km – Gps 43°24’46.4″N 4°44’10.7″E

CAMPING LES BOIS FLOTTE – Route de la Mer,  Salin de Giraud – sempre distante 11 km dalla bellissima spiaggia di Piemanson – piscina aperta il 15 giugno – bar e ristorante – parco giochi – wifi – Gps 43°24’47.3″N 4°44’23.8″E

Lasciamo il mare e rientrando passiamo da ARLES.          E’ una cittadina molto vasta, ma i monumenti più importanti in realtà sono a pochi passi l’ uno dall’ altro, nel centro storico come l’ Arena, il Teatro Romano e la Chiesa Saint Trophime.        

I vari caffè colorati, il lungo fiume su cui si affacciano vecchie case e le piazzette affollate sono stati d’ ispirazione a molti dei quadri di Van Gogh.

xx

Official Partner