Camper

Niesmann+Bischoff Arto 79 F

108000 €

  • Anno immatricolazione: 2016
  • Chilometraggio:
  • Categoria: Motorhome
  • Meccanica: Ducato
  • Cilindrata: 3000 cc3
  • Potenza cavalli: 180 ps
  • Trazione: Anteriore
  • Classe di emissione:
  • Posti letto:
  • Posti omologati:
  • Lunghezza: 793 mm
  • Larghezza: 232 mm
  • Altezza: 295 mm
  • Massa in ordine di marcia: kg
  • Massa massima: kg
  • Portata: kg
  • Traino:
  • Misure apertura garage: mm
  • Misure letti centrali: cm
  • Misure letto anteriore: cm
  • Misure letto posteriore: cm

Allestimento

Descrizione

veranda

gancio di traino 

parabola automatica

pannello solare

03 televisioni

turbo vent

condizionatore cabina e cellula canalizzato

sospensioni ad aria anteriori e posteriori autolivellanti

antifurto

riscaldamento alde

piedini idraualici

doppio serbatoio acqua 

duo comfort

retrocamera 

doppio din 

pacchetto prestige

 

 




Stile, immagine e design. Il tutto contornato da solide e collaudate soluzioni tecniche. L’inedito Arto 79 F corteggia la coppia, soprattutto quella più preparata e competente, promettendo comfort e prestigio

Classe a volontà
Parlando di camper capita di adoperare il termine “a bordo”. Un’espressione, a dire il vero, più adatta all’uso marinaro che non a quello “terrestre”.
Niesmann+Bischoff Arto 79 FPer il Niesmann+Bischoff Arto 79 F è comunque obbligatorio “salire a bordo” perché la differenza con un elegante yacht è veramente trascurabile: quattro ruote invece di uno scafo. Per il resto, la modernità delle linee, l’eleganza degli interni e le tante proposte tecniche di serie lo rendono perfettamente paragonabile a un’imbarcazione “d’alto bordo”. Ma con dei distinguo. A fare la differenza con una lussuosa imbarcazione, la capacità superiore di questo Arto nel garantire un comfort di altissimo livello in ogni condizione climatica e il prezzo che parte da 103.440 euro e che, anche completato dagli inevitabili “pacchetti” di accessori, è neppure troppo esoso considerando la speciale fascia di mercato. Qualità che ha reso tutta la rinnovata serie Arto su Fiat Ducato Al-Ko apprezzata dalla clientela più preparata e competente, non disposta però a orientarsi verso la più selettiva e costosa serie Flair su Iveco Daily 70C. Tra le piante inedite presentate per questa stagione, l’Arto 79 F lungo 7 metri e 93 su Fiat Ducato 45H con telaio ribassato Al-Ko e massa complessiva di 4.500 kg (e per questo destinato soltanto ai possessori delle patenti C1 e C) è un 4 posti (5 opt) con letto a penisola in coda, toilette e box doccia fronteggianti integrati da un divisorio alla camera padronale, blocco cucina e colonna frigo al centro, mentre sul fronte abbiamo il living con divano a L, poltrona singola sull’altro lato, sedili girevoli in cabina e tavolo centrale allungabile. Un secondo matrimoniale basculante discende sulle sedute della cabina. Quindi un esclusivo motorhome riservato alla coppia, che non esclude la possibilità di ospitare una seconda coppia.

Motorizzazione
L’Arto 79 F è allestito su base Fiat Ducato 2.3 litri 130 cv e cambio sei marce su telaio Al-Ko ribassato passo 4.350. Di serie i sistemi elettronici ABS, EBD e ASR, mentre Airbag conducente e passeggero sono abbinati tra gli optional a 684 euro. Sempre in opzione, ma difficilmente rinunciabile, il pacchetto chassis (2.245 euro) per climatizzatore cabina, regolatore di velocità e ammortizzatori anteriori comfort. È inoltre possibile scegliere la versione da 150 cv (1.464 euro) o, come nel modello preso in esame, la motorizzazione 3.0 litri da 180 cv (4.232 euro). Nella lunga lista dei possibili accessori disponibili, nel modello esaminato erano stati scelti il cambio automatico sequenziale ComfortMatic (2.212 euro), i cerchi in lega (1.425 euro) e il navigatore doppio DIN con retrocamera (1.948 euro).

Scocca
Piatto forte della produzione di questa casa tedesca è la tecnica costruttiva della scocca autoportante composta da pareti e pavimento inferiore in sandwich di spessore 30 mm in doppia lastra di alluminio, col nucleo centrale in schiuma rigida Styrofoam RTM, mentre il lato esterno del tetto è rivestito in vetroresina antigrandine e, sempre in VTR, lo stampo del frontale, la cornice e il paraurti applicati alla parete posteriore. Pareti, tetto e pavimento, realizzati senza inserti in legno, hanno collegamenti privi di ponti termici, il doppio pavimento ha un’intercapedine centrale di 30 cm e il piano di calpestio in multistrato laminato. Le carterature sottoscocca sono in alluminio e in abs i parafanghi. Da manuale l’assemblaggio delle varie parti che contribuiscono a rendere i Niesmann+Bischoff i Niesmann+Bischoff Arto 79 Fmotorhome tra i più silenziosi in marcia. Il telaio Al-Ko alleggerito e ribassato e la distribuzione ottimizzata dei pesi hanno inoltre un ruolo fondamentale nell’assicurare al veicolo ottimo comfort di viaggio.

Esterni
La linea classicheggiante della carrozzeria si unisce con ottimi risultati a elementi innovativi come l’aggressiva mascherina integrata ai lati dai gruppi ottici incastonati da LED, i grandi specchietti retrovisori tipo pullman (opt. inseriti nel pacchetto Liner, 3.065 euro) che impreziosiscono il parabrezza panoramico o la raffinata eleganza della parete posteriore. Se prevista, sotto al logo Niesmann+Bischoff è occultata la retrocamera come nel modello in prova. Sempre sul modello descritto in queste pagine, anche il pacchetto Clou Design (1.722 euro) che tra le varie aggiunte comprende anche la laccatura e le applicazioni cromate per la griglia del cofano motore. Sulla fiancata destra bene evidente la massiccia porta d’ingresso con chiusura facilitata elettrica, finestra fissa e il sottostante doppio scalino con movimentazione elettrica, l’adiacente sportello del vano porta bombole e sul retro quello ribassato e bene dimensionato del vano garage. Spostandoci sull’altro lato, manca il secondo sportello per accedere al garage (opt. 498 euro) mentre nel sottoscocca abbiamo uno sportello dedicato all’ispezione degli scarichi dell’impianto dell’acqua. In più, come nel modello descritto in queste pagine, la possibilità in opzione di un gavone estraibile a cassetto con apertura dall’alto (614 euro). Optional anche la porta per il guidatore (2.355 euro), mentre in ogni caso non è prevista quella in cabina per il passeggero.

Niesmann+Bischoff Arto 79 FNiesmann+Bischoff Arto 79 FInterni
L’attenzione al design delle forme e alla cura dei particolari riscontrata all’esterno prosegue entrando con pareti rivestite in moquette, soffitto in microfibra (optional nel già citato pacchetto Liner) e mobilio dotato di solide cerniere e maniglie, aerazioni anticondensa e mensole interne riposizionabili. Anche in questo Niesmann+Bischoff gli interni hanno quel tipico stile raffinato ed esclusivo che li rende unici. E questo lasciando al cliente ampie possibilità per personalizzare gli arredi. Ad esempio diversificando gli accostamenti di colori, materiali e tessuti della tappezzeria da abbinare alla scelta fatta dal cliente tra pensili laccati bianco - come nel modello fotografato - o in finitura legno. Con un evidente richiamo alla natura i pannelli in plexiglass “Green Grass” con all’interno fili d’erba essiccati retroilluminati (opt. 424 euro) previsti per la testata del letto e la porta che divide la camera dal resto dell’allestimento, il rivestimento in vera pietra d’ardesia (opt. 502 euro) applicato sulla parete attrezzata di lato alla porta d’ingresso e sul lavabo della toilette. Senza riserve il living con comode sedute ben distribuite intorno al tavolo traslabile e allungabile.

Cucina
Bene dimensionato nella sua forma a L, il blocco cucina (97x91 cm) ha lavello e scolapiatti a incasso adiacenti al piano cottura a tre fuochi. Di dimensioni generose il cestello estraibile e i cassetti laterali tra cui quello portaposate e uno con pattumiera, dotati di richiamo automatico e chiusura centralizzata. Il pensile a parete ha l’illuminazione a LED integrata. Manca invece la cappa aspirante sostituita egregiamente dall’oblò con regolazione termostatica (opt. 354 euro). Di fronte al blocco cucina il mobile a colonna corredato di un grande cassetto estraibile, che integra il frigo da 190 litri con il forno (opt. 1.630 euro), visto che di serie c’è il solo frigorifero da 106 litri.

Niesmann+Bischoff Arto 79 FNiesmann+Bischoff Arto 79 FNiesmann+Bischoff Arto 79 FToilette
Il vano toilette e il box doccia sono parte integrante della camera padronale. Il bagno è disposto sulla destra e integra il wc con tazza girevole, il mobile con lavabo in acciaio inox, un pensile specchiera angolare e una specchiera che nasconde ulteriori mensole. Di lato, sempre a parete, delle tasche portaoggetti. Sull’altro lato il box doccia di dimensioni quasi domestiche (71x71 cm) è completo di colonna attrezzata in termoformato, divisori scorrevoli in metacrilato e pedana in legno. Il ricambio dell’aria è garantito da un oblò a tetto presente anche nel vano toilette.

Niesmann+Bischoff Arto 79 FNiesmann+Bischoff Arto 79 FNiesmann+Bischoff Arto 79 FPosti letto
La camera padronale è separata dal resto dell’abitacolo da un gradino illuminato a LED e da una porta che ruotando chiude in alternativa la toilette. Il letto a penisola (190x142 cm) sovrasta il garage ed è incastonato tra i due armadi riservati ai capi appesi, mentre nella base del letto sono disposti due grandi cassetti. Ulteriori vani per lo stivaggio sono previsti all’interno degli scalini laterali che facilitano l’accesso al letto e nei pensili che sovrastano la testata del letto. Il modello descritto in queste pagine è dotato di materasso in schiuma e, come per quello basculante, con sistema a reti Froli (opt. 1.005 euro) al posto delle doghe in legno. Di fronte al letto, l’alloggiamento per un secondo televisore lcd da 19 pollici (l’altro alloggiamento è di lato alla porta d’ingresso, di fianco alla colonna frigo). Leggermente più stretto, ma altrettanto comodo, il matrimoniale basculante (190x132 cm) che discende sulla cabina di guida senza interferire col resto del living.

Gavoni
Il garage è agibile dal lato destro sollevando in alto il grande portellone che ha un’apertura utile di 86x88 cm. L’interno è ovviamente riscaldato e illuminato, le pareti laterali e quella posteriore sono rivestite in feltro isolante, mentre il pavimento antiscivolo distante da terra evidenzia le dimensioni del doppio pavimento che dal garage prosegue su tutto l’allestimento. Nel modello descritto, in opzione la ruota di scorta (461 euro) alloggiata appunto nel garage. Sempre per lo stivaggio, ricordiamo il già citato gavone laterale opzionale.

Niesmann+Bischoff Arto 79 FNiesmann+Bischoff Arto 79 FImpiantistica
Tra i moltissimi pregi tecnici di questo Arto 79 F spiccano l’isolamento della scocca, il doppio pavimento riscaldato e l’attenta distribuzione degli impianti di riscaldamento e idrico. Proposto di serie con stufa canalizzata ad aria Truma (Combi 6), che già svolge egregiamente il compito di riscaldare tutto l’abitacolo e di rifornire cucina e bagno di acqua calda. Per i più esigenti, come nel modello in prova, in opzione la potente Alde 3020 a termoconvettori (opt. 2.532 euro). Allo stato dell’arte anche l’impianto idrico con i due serbatoi delle acque (chiare 200 lt e grigie 120 lt ) collocati all’interno del doppio pavimento e facilmente ispezionabili da apposite botole e con scarichi controllabili all’esterno tramite uno sportello.

Niesmann+Bischoff Arto 79 FNiesmann+Bischoff Arto 79 FNiesmann+Bischoff Arto 79 FCome nel modello descritto, in opzione la doccetta estraibile da esterno con miscelatore monocomando (256 euro), applicata all’interno del garage di lato al portellone. Anche l’impianto elettrico corre all’interno al doppio pavimento ed è agibile, come quello idrico, tramite botole a pavimento. Di serie una batteria da 95Ah, carica batteria da 18 A con regolazione elettronica e pannello di controllo con display digitale di lato alla porta d’ingresso. L’illuminazione è completamente a LED con faretti a incasso a soffitto, orientabili per la lettura o inseriti nei mobili con piacevoli effetti di luce diffusa.

L’Opinione di CamperLife
È pur vero che “chi più ne ha, più ne metta”, ma Niesmann+Bischoff, azienda fiore all’occhiello del gruppo tedesco Hymer, di componenti catalogati come accessori in opzione ne ha veramente per tutti i gusti. Lasciando da parte il Niesmann+Bischoff Arto 79 Fprezzo base e inserendo quello che per molti è giusto prevedere su un mezzo invidiabile per tecnica costruttiva, impiantistica e design, arriviamo come nel caso del veicolo che abbiamo testato a un aumento di circa il 30-35% . Come già puntualizzato, considerato tutto quello che il cliente acquista, è una cifra più che equa. Casomai lascia perplessi trovare tra la dotazione di serie un modesto – per noi italiani – frigo da 106 litri, come non trovare nell’equipaggiamento “base” i due airbag per guidatore e passeggero. E la sicurezza per noi italiani, come per i tedeschi, non dovrebbe essere un optional.


Torna a tutti i camper

Official Partner